Todes nasce da una riflessione collettiva attivata con gli
abitanti di Via Padova invitati a riflettere sui luoghi che abitano, avanzando la proposta di immaginare il quartiere e l’area di riferimento come un corpo.

La relazione tra corpo e territorio genera un immaginario plurale, eterogeneo, sempre particolare, come necessariamente unico e singolare è il vissuto individuale. Così le definizioni di Via Padova evocano di volta in volta un corpo urbano vivo, con i suoi organi, le sue articolazioni, i suoi segni; un corpo-paesaggio che si anima di presenze e di attività, che pulsa di desideri e di necessità.

Todes costituisce un passo in più verso un cambio di paradigma; verso un ampliamento dei modi possibili di abitare il mondo, verso una dimensione nuova, stratificata, plurale, in cui ci sia spazio per la propria espressione di sé e per le potenzialità di ognuno; in direzione di una decolonizzazione delle percezioni e del sentire che possa investire ogni aspetto della realtà e del pensiero, del costume, degli spazi, delle estetiche, delle rappresentazioni.
Consiste in una traccia sonora, una serie di manifesti, una pubblicazione, una mostra diffusa su Via Padova e la zona circostante.

A cura di Gabi Scardi in dialogo con Maria Paola Zedda

In collaborazione con cittadini* di via Padova
Musiche: Francesco Venturi

Todes Remix:Sayri

Promosso da Cure e Le Alleanze dei Corpi con il supporto di La Città Intorno di Fondazione Cariplo.
pic:milanocumbierx, Abdì Benseddik.

testi: Viviana Gravano e Gabi Scardi.
 
 
http://francescamarconi.com/files/gimgs/th-77_1_001086650003_bx_v2.jpg
 
 
http://francescamarconi.com/files/gimgs/th-77_IMG-20210705-WA0035.jpg
 
 
http://francescamarconi.com/files/gimgs/th-77_11_todes_alleanze-3_v2.jpg
 
 
http://francescamarconi.com/files/gimgs/th-77_14_todes_mostra-2.jpg
 
 
http://francescamarconi.com/files/gimgs/th-77_IMG-20210705-WA0025.jpg